VIDEOTERMINALI: COME PROTEGGERE I NOSTRI OCCHI

I nostri occhi sono preziosi, è fondamentale proteggerli mentre lavoriamo ai videoterminali. Entriamo nel dettaglio.
 
VIDEOTERMINALI:  DI COSA PARLIAMO?
 
Definizione di legge:
Si intende per videoterminale: “uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato”;
Si intende per posto di lavoro: “l'insieme che comprende le attrezzature munite di videoterminale, eventualmente con tastiera ovvero altro sistema di immissione dati, incluso il mouse, il software per l'interfaccia uomo-macchina, gli accessori opzionali, le apparecchiature connesse, comprendenti l'unità a dischi, il telefono, il modem, la stampante, il supporto per i documenti, la sedia, il piano di lavoro, nonché l'ambiente di lavoro immediatamente circostante;
Si intende per lavoratore: “il lavoratore che utilizza un'attrezzatura munita di videoterminali, in modo sistematico o abituale, per almeno venti ore settimanali."
 
Quali sono gli effetti legati al prolungato utilizzo dei videoterminali?
Numerosi studi hanno confermato l'utilizzo costante del videoterminali può causare:
 
Disturbi visivi:
Astenopia: comunemente conosciuta come fatica visiva, è causata dall’eccessivo sforzo dei muscoli oculari richiesto dall’azione di fissare a lungo uno stesso punto. Può provocare una serie di sintomi quali:
 
bruciore agli occhi;
ammiccamento frequente;
lacrimazione;
fastidio alla luce;
visione annebbiata/sdoppiata;
stanchezza alla lettura;
emicrania.
 
Fortunatamente questo disturbo è in genere reversibile con un adeguato riposo.
 
Disturbi muscolo-scheletrici:
La postura al videoterminale implica un lavoro muscolare statico che comporta una ridotta irrorazione sanguigna con conseguente fatica e dolore dei muscoli interessati. Questi sintomi, che in genere sono passeggeri, quando il lavoro statico viene ripetuto quotidianamente per lunghi periodi, possono dar luogo a vere    e proprie patologie che coinvolgono oltre ai muscoli anche i tendini e le articolazioni.
Le patologie più frequenti a carico dell’apparato muscolo scheletrico tra i lavoratori che utilizzano attrezzature munite di videoterminali sono:
Infiammazioni dei tendini della spalla.
Epicondilite laterale: comunemente chiamata “gomito del tennista” perché colpisce spesso gli sportivi, è un infiammazione dei tendini che vanno a gravare sul gomito.
Tendinite di polso e mano.
Sindrome del tunnel carpale: è una sindrome dolorosa che porta all'inabilità parziale o totale della mano ed è causata dall'infiammazione dei nervi a livello del tunnel carpale che è situato alla base del polso, in cui scorrono    i tendini e nervi che permettono alle dita di muoversi.
 
Fatica mentale e stress:
L’utilizzo dei videoterminali può determinare la comparsa di fatica mentale che comporta stanchezza, sensazione aspecifica di disagio e che può in casi estremi portare a situazioni di stress ed espressioni nevrotiche o psicotiche quali ansia e depressione.
Va sottolineato però che di norma, l’insorgenza di tali disturbi, è legata ad una cattiva organizzazione del lavoro. 
 
COSA RICHIEDE LA LEGGE PER TUTELARE IL LAVORATORE?
Riferimento normativo: D.lgs 81/08 Titolo VII e allegato XXXIV
 
Obblighi per il datore di lavoro: il datore di lavoro è obbligato ad effettuare la valutazione del rischio avendo particolare attenzione:
Ai rischi per la vista e per gli occhi;
Ai problemi legati alla postura e all’affaticamento fisico e mentale;
Alle condizioni ergonomiche e all’igiene ambientale.
In base ai rischi riscontati attraverso la valutazione, deve adottare le misure appropriate affinché il rischio possa essere eliminato o, ove questo non fosse possibile, ridotto al massimo.
 
Diritti del lavoratore: il lavoratore ha diritto ad effettuare delle pause e ad interrompere l’attività al videoterminale, preferibilmente praticando attività lavorative che permettano di riposare la vista e muovere il corpo. Chi svolge la propria attività al computer per almeno 20 ore settimanali ha diritto ad una pausa di 15 minuti ogni 2 ore, salvo casi particolari in cui il medico competente stabilisce una frequenza diversa.
 
Sorveglianza sanitaria: il lavoratore ha l’obbligo di sottoporsi alla sorveglianza sanitaria, necessaria ad ottenere attraverso il giudizio del medico competente l’idoneità a svolgere il proprio lavoro. Le visite hanno una frequenza quinquennale per i lavoratori classificati come idonei, mentre per chi è stato classificato idoneo con prescrizioni o chi ha superato il cinquantesimo anno di età, la frequenza è biennale.
 
Informazione e formazione: il datore di lavoro deve informare e formare adeguatamente il lavoratore in particolare su:
Le misure di prevenzione che possono essere applicate al posto di lavoro in base alla valutazione del rischio effettuata;
Le modalità di svolgimento dell’attività;
La protezione degli occhi 
 
Requisiti  tecnici per l'utilizzo del videoterminale e della postazione di lavoro
 
Affinché sia possibile ridurre il rischi legati all’utilizzo dei videoterminali, è indispensabile che la postazione di lavoro abbia delle caratteristiche ergonomiche e cioè che sia progettata facendo in modo che le attrezzature di lavoro siano adattate alle esigenze del lavoratore che opera in quel determinato contesto. Pertanto è necessario che siano rispettati alcuni parametri:
 
Schermo
deve essere posto di fronte all’operatore, in modo che lo spigolo superiore sia posto leggermente più in basso rispetto all’altezza degli occhi per evitare l’affaticamento del tratto cervicale. Inoltre, la distanza tra gli occhi e lo schermo deve essere di 50/70 cm;
affinché ciò sia possibile deve essere regolabile in altezza, inclinazione e rotazione laterale;
la risoluzione deve garantire una buona definizione;
l’immagine sullo schermo deve essere stabile;
deve esserci la possibilità di regolare la luminosità e il contrasto affinché possa esserci compatibilità con la luminosità dell’ambiente.
 
Tastiera
deve essere inclinabile e separata dallo schermo affinché il lavoratore possa assumere la posizione più comoda per lui e non affaticare mani e braccia;
deve avere una superficie opaca per evitare riflessi;
i simboli dei tasti devono essere facilmente leggibili;
lo spazio davanti alla tastiera deve consentire all’operatore di appoggiare avambracci e mani;
va posizionata davanti allo schermo soprattutto se si trascorrono molte ore al computer.
 
 
Mouse
deve essere posto sullo stesso piano della tastiera e disporre di adeguato spazio per effettuare i movimenti richiesti dal suo utilizzo;
 
Sedia
deve essere stabile, comoda e permettere a chi la utilizza libertà nei movimenti;
lo schienale del sedile deve essere regolabile in altezza e inclinazione in maniera che possa essere adeguato in base alle caratteristiche del videoterminalista;
il piano delle sedia deve essere regolabile in altezza;
il piano della sedia e lo schienale devono poter essere regolati in maniera indipendente in modo da assicurare un buon appoggio dei piedi e il sostegno alla zona lombare;
i comandi per la regolazione del sedile devono essere facilmente raggiungibili e manovrabili.
lo schienale e la seduta devono avere bordi smussati ed essere i materiali di cui sono fatti devono essere permeabili e pulibili;
il sedile deve essere girevole per facilitare i cambi di posizione e permettere all’operatore di spostarsi in base alle necessità;
Per chi desidera far assumere una posizione corretta agli arti inferiori è bene utilizzare un poggiapiedi.
 
Tavolo di lavoro
la superficie del tavolo di lavoro deve essere di colore chiaro, possibilmente non bianco e comunque non riflettente e sufficientemente ampia affinché ci sia abbastanza spazio per la disposizione di materiali e attrezzature da utilizzare e per l’appoggio degli avambracci davanti alla tastiera durante la digitazione;
il tavolo di lavoro deve essere stabile e avere un’altezza fissa o regolabile compresa tra i 70 e gli 80 cm. Lo spazio deve permettere alloggiamento e movimento degli arti inferiori e l’ingresso del sedile (e dei braccioli qualora fossero presenti).
 
Illuminazione
E’ importante che non vi siano riflessi sullo schermo per cui è opportuno evitare di sistemare la postazione al videoterminale avendo alle spalle una finestra o frontalmente per evitare fenomeni di abbagliamento;
È bene che le finestre siano poste solo lateralmente rispetto alla postazione al videoterminale, e che siano dotate di buoni schermi (tende, tapparelle);
Le lampade da tavolo devono garantire illuminazione sufficiente e contrasto appropriato tra schermo e ambiente circostante, considerando anche le esigenze visive del lavoratore;
Le lampade a soffitto devono essere il più possibile fuori dal campo visivo del lavoratore.
 
Computer portatili
L’impiego prolungato di computer portatili necessità della fornitura di una tastiera e di mouse o altri dispositivi di puntamento esterni e di un ulteriore supporto che permetta di rialzare lo schermo ad un altezza corretta.
 

Share

leggi tutte le news

rss

Maggioranza più larga o le urne: Conte sente i leader e va da Mattarella

Taglio del cashback e stop alla riforma della giustizia: gli agguati al governo pronti in Parlamento

Dpcm, le risposte del governo su riunioni  di condominio, seconde case, partner lontani

Biden presidente, i primi atti: virus, clima, migranti

Londra, 1.820 morti in 24 ore. Usa, superate le vittime della Seconda Guerra Mondiale

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 20 gennaio: 13.571 nuovi casi e 524 morti

L’Ema e i vaccini Pfizer con meno Rna: «Funzionavano lo stesso, problema risolto»

Previdenza, cosa cambia nel 2021? Le novità Tutte le strade che portano alla pensione

Bolzano, morta la fotografa Erika Gamper: precipitata da un ponte per fare uno scatto

Morto Harry Brant, «piccolo Lord» dell’alta società newyorkese

Esplosione a Madrid, sventrato edificio: tre vittime. «Fuga di gas»

Bolzano, le indagini su Benno Neumair e il bliz dei carabinieri all’autolavaggio: trovati sangue e acqua ossigenata

Superbonus al 110%, dubbi  e domande? Online il sito  del governo per i quesiti

Smart working semplificato scade il 31 marzo. Senza deroghe si torna in ufficio

Treedom, 1,6 milioni di alberi a distanza. L’idea che piace a Bill Gates

Quanto guadagna davvero un rider? Lo strano caso del fattorino da 3 mila euro

Casa, prezzi e tendenze per investire in città dopo il Covid

L’allenamento ipnotico: a 6 anni controlla la palla da campione

Segre: «Salvini che cita Grillo? Sono scaramantica, mi allungano la vita»

Sandra Lonardo risponde a Meloni: «Ricordo che volò con Scilipoti per restare al governo. Che doppiezza morale»

Meloni risponde a Scanzi: «Pescivendolo è un lavoro nobile, non mi offende»

Roma-Spezia, Pellegrini avverte (cinque volte) che le sostituzioni fatte sono sei

Roberto Mancini: «Credo nelle apparizioni della Madonna e vado spesso a Medjugorje»

«Lady Diana e la profezia per i figli: state attenti a chi sposerete»

Il prefetto Messina: «A Salerno operazione storica Così daremo la caccia  ai tesori all'estero dei boss»

Pescatori sequestrati  in Libia, la beffa dopo  il rilascio: arriva  una multa di 2.000 euro

Cina, l’erede del 5G si autoproclama «principessa». Sui social: «Vai a lavorare, Annabel»

Regeni, la Procura di Roma chiede  il processo per quattro 007 egiziani

E il paladino delle automobili usate truffava sui contachilometri

Bambino di 8 anni resta impigliato con la felpa alla finestra e muore

L’incredibie «villa di Putin» a Gelendzhik svelata da Navalny (dal carcere)

Supercoppa Juventus-Napoli 2-0, Ronaldo e Morata in gol mentre Insigne sbaglia un rigore

Joe Biden tradizionale (8), J. Lo «abbaglia» (5), Lady Gaga divina (9): le pagelle ai look

Melania Trump, addio funebre, ma con tacco a spillo e borsa da 70 mila dollari

Trump, l’addio sulle note di YMCA: qual è il significato della canzone, inno della comunità gay

Il successo di Lupin nero

Logo Inter, Mauro Icardi lo «copia», anche il suo è «I M». Per i tifosi è un altro dispetto alla sua ex squadra

La fidanzata di Dybala Oriana Sabatini: «Io bisessuale? Credo di sì»

Chi è Alice Campello: Lady Morata verso la co-conduzione del Festival di Sanremo

Lidl condannata per aver copiato il Bimby, ora deve ritirare il Monsieur Cuisine Connect dalla Spagna

Tonno in scatola: le 10 ricette facili da preparare per utilizzarlo senza stancarsi

Mercedes EQA, l’elettrica che fa concorrenza al Diesel

Emanuele Macaluso, il comunista che  non beveva (l’acqua)

Miozzo: «Sul ritorno in classe troppi calcoli politici, deve decidere lo Stato, non gli interessi locali»

Il mistero dei 30mila morti in più, in Italia, che non sono attribuiti al Covid

L’inchiesta di Saviano in copertina su «Papel»: «Così le mafie soffocano l’economia al tempo del Covid-19»

Operai come schiavi con le leggi di Orbán: in Ungheria i lavoratori senza diritti

Terreni accaparrati dai grandi fondi: l’allarme dai dati Oxfam sull’agricoltura intensiva

Liceo Berchet occupato, gli studenti: «Non seguiamo la Dad, scioperiamo» Proteste al Boccioni e allo Steiner

Besana Brianza, il bar «nostalgico» con la foto di Mussolini sulle bustine di zucchero

Monza, assunti 20 nuovi vigili e si scatena l’odio social. Il comando: querele ai leoni da tastiera

Bros, lo street artist milanese firma un’installazione al Mart di Rovereto

Morto clochard a piazza San Pietro, a Roma 10 decessi in 3 mesi

Civita di Bagnoregio candidata per l’Italia a entrare nella lista dei beni Unesco

Trastevere, luci a singhiozzo. I residenti: «Colpa dei topi che mangiano i cavi»

Aqua Felix, seguendo il suo percorso attraverso fontane e mostre d’acqua

«Basta sgomberi. Appendino muori». Minacce di morte alla sindaca. Lei: «Io vado avanti»

«Io, gioielliere di giorno e rider in bicicletta di notte. Ho imparato a galleggiare»

Chieri, costretta dal marito a dormire in cantina: scappa dalla vicina e lo fa arrestare

Lenù arriva a Torino, partono i casting per «L’amica geniale»

Navalny condannato a 30 giorni di carcere. Nato e Ue chiedono di liberarlo

Zaki, lo scrittore egiziano Al Aswani: «Il regime di Al Sisi è come una malattia, ma noi dobbiamo sperare per Patrick»

Tunisia, dieci anni dopo l’inizio della primavera araba i giovani in rivolta contro la crisi

Supercoppa Juventus-Napoli 2-0, pagelle: Szczesny leader, Ronaldo ritrovato; Ospina saracinesca, Koulibaly colla

Vendée Globe, il diario di bordo di Pedote. Il momento del panico è arrivato: ecco come neutralizzarlo

Coppa America, dal doppio timoniere di Luna Rossa ai foil: i segreti delle barche che volano a 100 km all’ora

Viviani, problema al cuore: fermo il campione olimpico. E all’ospedale incontra Ulissi

Samuel, album solista«Metto insiememusica elettronicae cantautorato»

La Scala: una stagione in streaming

«Mental», la serie che affronta con coraggio il disagio giovanile

«Amarcord» in tv: chi è scomparsa in una casa di riposo e chi è caduto in depressione, com’è diventato il cast

Covid-19 e vaccini le nuove «esche» del cybercrime ai danni della sanità

Sul Corriere Salute: protezione Covid, cosa si può detrarre dalle tasse

Gliomi cerebrali, una nuova tecnica operatoria allunga la sopravvivenza e migliora la vita dei malati

La Crusca inserisce «Cringe» tra le nuove parole della lingua italiana

Bill Gates ora fa anche il «contadino»: è il maggior proprietario di terreni agricoli degli Stati Uniti

Perché Facebook ha oscurato la pagina «Le migliori frasi di Osho» per qualche ora

Venti oggetti quotidiani che spariranno tra venti anni

Auto elettriche, l’offensiva cinese: super produzione e modelli da 3.500 euro

Il 2021 delle moto: prezzi, foto e caratteristiche delle novità in arrivo

Megaschermi, vetri intelligenti, pannelli solari: al Ces va in scena l’auto di domani

Mese per mese, auto per auto: il calendario delle novità in arrivo

La ricetta del carciofo al sale dello chef Cristiano Tomei: bastano solo 2 ingredienti

La torta di mele  ultra soffice che si prepara senza burro nè latte

Stefano Ferraro, ex pastry chef del Noma, apre a Milano il «Loste Café»

Sala ispira Marco Bianchi: «Ecco la mia michetta all’hummus e broccoli»

Scuola, riparte il concorso straordinario «chiuso per Covid»

Maturità 2021, Azzolina e l’ipotesi dell’esame light come lo scorso giugno

Scuole, l’appello dei genitori lombardi al governo: «Riaprite almeno le medie»

Parlamento, il luogo del confronto dove tutti hanno diritto di parola

Alberi di città, come capire se stanno bene: ecco i cinque indizi

Le capre di Agitu affidate agli allevatori: l’addio di Beatrice

Manager lascia la carriera e aiuta i pastori con gli algoritmi

Sola in ospedale a 18 anni: «Grazie a chi mi ha curato:  ora so quanto vale la vita»

Il sogno dell’immortalità: l’extra nell’App de «la Lettura» e su pc

Nedo Fiano, la forza di ricominciare: la vita nel libro del figlio Emanuele

Miglior traduttore 2020: nell’App tutti i nomi votati. Piccolo e Baccomo nella newsletter

La vertigine della scomparsa nel nuovo libro di Antonella Lattanzi

Joe Biden, l’insediamento alla Casa Bianca di Major: è il primo cane adottato da un presidente Usa

Tre orsi rinchiusi in Trentino e lo sciopero della fame di due donne

Ritrova il gatto otto anni dopo averlo perso: «Mi ha riconosciuto subito»

La lunga marcia dell’acciaio «green» prodotto con l’idrogeno (e non con il carbone)

Sky Wifi triplica la copertura: raggiunte 1.500 città

Gas e luce, fatture dopo la mancata lettura dei contatori: a Eni, Enel e Sen multa da 12,5 milioni

Netflix, le azioni volano: oltre 200 milioni di abbonati nel mondo. Boom con il lockdown

newsletter
Azienda

Email

il risultato di 6 + 4 in lettere *


area riservata
Dove Siamo

Altamura (BA) 70022 Via Cufra, 45/D
tel. 080.3149359
cell. 3476284777
fax 080.2143453

Tricarico (MT) 75019 Via Aldo Moro n. 4
tel. 0835.724111
info@securproject.net
P.IVA 06823550725

privacy policy e cookies

Accreditamenti


Certificazione

Crediti

web site by 01Rabbit
design by Michele Cignarale