INDICAZIONI AD INTERIM PER LA VACCINAZIONE ANTI SARS-COV-2 NEI LUOGHI DI LAVORO

Approvate e firmate l'8 aprile 2021 dal Ministero della Salute, insieme al Governo, Inail e Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, le "Indicazioni ad interim per la vaccinazioneanti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei luoghi di lavoro"contenute nella Circolare 15126 del 12 aprile 2021.

Il documento intende fornire indicazioni per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei luoghi di lavoro, in coerenza con il “Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2” e le “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19” di cui al decreto del Ministero della Salute del 12 marzo 2021.

Ai fini della istituzione dei punti vaccinali territoriali e della realizzazione della campagna vaccinale nei luoghi di lavoro, costituiscono presupposti imprescindibili:

1. la disponibilità di vaccini

2. la disponibilità dell’azienda

3. la presenza / disponibilità del medico competente o di personale sanitario come di seguito specificato

4. la sussistenza delle condizioni di sicurezza per la somministrazione di vaccini

5. l’adesione volontaria ed informata da parte delle lavoratrici e dei lavoratori

6. la tutela della privacy e la prevenzione di ogni forma di discriminazione delle lavoratrici e dei lavoratori


ORGANIZZAZIONE ATTIVITÀ:

Adesione

L’azienda o l’Associazione di categoria di riferimento che intende aderire all’iniziativa ne dà comunicazione all’Azienda Sanitaria di riferimento, secondo modalità da disciplinare a livello della Regione o Provincia Autonoma, la quale, verificata la disponibilità dei vaccini e la sussistenza dei requisiti necessari per l’avvio dell’attività, concorda le modalità di ritiro dei vaccini a cura del medico competente o del personale sanitario individuato dal datore di lavoro. Chi ritirerà il vaccino dovrà garantirne la corretta gestione con particolare riferimento al mantenimento della catena del freddo.

Requisiti preliminari

Per l’avvio dell’attività, è necessario che l’azienda sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • popolazione lavorativa sufficientemente numerosa. Per favorire anche i datori di lavoro con poche lavoratrici e lavoratori o altre forme di attività, sono possibili modalità organizzative anche promosse da Associazioni di categoria, o nell’ambito della bilateralità, destinate a coinvolgere lavoratrici e lavoratori di più imprese;
  • sede nel territorio dell’Azienda Sanitaria che fornisce i vaccini. Resta inteso che la lavoratrice/il lavoratore può aderire alla vaccinazione indipendentemente dalla propria residenza, che può essere anche fuori Regione, così come può decidere di essere vaccinato nei punti vaccinali delle Aziende Sanitarie;
  • struttura organizzativa e risorse strumentali e di personale adeguate al volume di attività previsto, in grado di garantire il regolare svolgimento dell’attività ed evitare gli assembramenti;
  • dotazione informatica idonea a garantire la corretta e tempestiva registrazione delle vaccinazioni;
  • ambienti idonei per l’attività, commisurati al volume di vaccinazioni da eseguire, sia per le fasi preparatorie (accettazione), sia per la vera e propria seduta vaccinale (ambulatorio/infermeria), sia per le fasi successive (osservazione post-vaccinazione). Resta inteso che gli ambienti dedicati all’attività, purché adeguatamente attrezzati, possono essere interni, esterni o mobili, in considerazione di specifiche esigenze di natura organizzativa. L’idoneità degli ambienti destinati all’attività è valutata da parte dell’Azienda Sanitaria che fornisce il vaccino.

 

Equipaggiamento minimo per la vaccinazione in azienda

La vaccinazione in azienda deve prevedere la presenza dei materiali, delle attrezzature e dei farmaci necessari allo svolgimento in sicurezza delle attività ed al volume delle medesime.

Il medico competente o il personale sanitario opportunamente individuato redige l’elenco di quanto necessario nel rispetto delle norme di buona pratica vaccinale e delle indicazioni provenienti dal percorso formativo obbligatorio previsto, anche per garantire un idoneo intervento in caso si manifestino reazioni avverse a breve termine.

Il datore di lavoro o l’Associazione di categoria di riferimento garantisce l’approvvigionamento a proprio carico di quanto ritenuto necessario dal personale sanitario individuato.

Devono inoltre essere presenti idonei strumenti informatici che permettano la registrazione dell’avvenuta inoculazione del vaccino secondo le modalità fissate a livello regionale.

Formazione e informazione

Si rende disponibile, da parte del Servizio Sanitario Regionale, l’accesso a specifici materiali formativi/informativi predisposti a livello nazionale e regionale.

In particolare, il personale coinvolto nelle operazioni di vaccinazione effettuerà il corso FAD EDUISS “Campagna vaccinale Covid-19: la somministrazione in sicurezza del vaccino anti SARS-CoV- 2/Covid-19”, che verrà integrato con uno specifico modulo per la vaccinazione nei luoghi di lavoro a cura di INAIL in collaborazione con ISS.

Organizzazione della seduta vaccinale

L’adesione da parte della lavoratrice / del lavoratore è volontaria ed è raccolta a cura del medico competente, o del personale sanitario opportunamente individuato, che potrà valutare preliminarmente specifiche condizioni di salute, nel rispetto della privacy, che indirizzino la vaccinazione in contesti sanitari specifici della Azienda Sanitaria di riferimento, che ne assicura la necessaria presa in carico.

L’Azienda Sanitaria di riferimento può valutare di suddividere il totale del vaccino richiesto in più consegne in base alla disponibilità delle dosi previste per la campagna di vaccinazione ordinaria.

In ogni caso, il vaccino fornito deve essere somministrato tempestivamente senza possibilità di accantonamento presso le strutture aziendali, fatte salve specifiche e motivate deroghe autorizzate dall’Azienda Sanitaria di riferimento, ove ricorrano le condizioni della corretta conservazione.

La campagna di vaccinazione negli ambienti di lavoro deve avvenire secondo modalità che garantiscano:

  • pianificazione dell’attività con adeguato anticipo, in considerazione della complessità organizzativa;
  • rispetto delle misure di prevenzione anti-contagio;
  • adeguata informazione ai soggetti destinatari delle vaccinazioni (datori di lavoro, lavoratrici e lavoratori) circa le modalità organizzative e, più specificamente, sulla somministrazione del vaccino previsto;
  • accettazione delle lavoratrici e dei lavoratori aderenti assicurata da personale incaricato (interno/esterno)
  •  rispetto della modulistica predisposta a livello nazionale relativa a scheda anamnestica e consenso informato;
  • rispetto delle indicazioni tecniche e delle buone pratiche relative a conservazione, preparazione e somministrazione del vaccino;
  • programmazione e preparazione alla gestione di eventuali eventi avversi, anche in coerenza con i piani di gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro;
  • rispetto delle indicazioni regionali per l’alimentazione dei flussi informativi.

 

Gestione del consenso

Il medico vaccinatore informa il soggetto in merito alla vaccinazione, illustra i contenuti dell’informativa ministeriale e acquisisce il valido consenso alla vaccinazione, utilizzando la modulistica unificata predisposta a livello nazionale.

Registrazione della vaccinazione

La registrazione della vaccinazione deve essere effettuata subito dopo la somministrazione, direttamente nel luogo di vaccinazione, durante il periodo di osservazione post vaccinazione. La registrazione deve essere effettuata secondo le modalità previste nella Regione/Provincia Autonoma di riferimento.

Per la registrazione di una eventuale reazione avversa si dovranno utilizzare le modalità di segnalazione previste dalla Regione/Provincia Autonoma di riferimento, nel rispetto della normativa vigente.

Osservazione post vaccinazione

Si evidenzia che dopo l’esecuzione delle vaccinazioni il personale vaccinatore deve invitare il vaccinato a sostare per almeno 15 minuti negli spazi della sede vaccinale, allo scopo di intervenire immediatamente nel caso di reazioni avverse a rapida insorgenza, ed è quindi necessaria la previsione di risorse adeguate alla gestione delle stesse. Si raccomanda in ogni caso che eventuali soggetti a rischio siano indirizzati all’Azienda Sanitaria di riferimento ai fini della vaccinazione in ambiente protetto.

Programmazione della seconda dose

L’azienda assicurerà la programmazione della somministrazione della seconda dose del vaccino ove prevista secondo le modalità e tempistiche previste per ciascun vaccino. I vaccini non sono intercambiabili e la seconda dose, deve essere effettuata con lo stesso vaccino utilizzato per la prima dose. Anche l’intervallo tra prima e seconda dose deve rispettare quanto previsto per lo specifico vaccino.

Le persone che hanno manifestato una reazione grave alla prima dose, NON devono sottoporsi alla seconda dose in ambito lavorativo e devono essere inviate alla competente Azienda sanitaria di riferimento per le necessarie valutazioni. Le persone che hanno manifestato una reazione locale a insorgenza ritardata (ad es. eritema, indurimento, prurito) intorno all’area del sito di iniezione dopo la prima dose POSSONO ricevere la seconda dose in ambito lavorativo, preferibilmente nel braccio controlaterale a quello utilizzato per la prima.

In coerenza con la Circolare del 3 marzo 2021 del Ministero dalla Salute, è possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e, preferibilmente, entro i 6 mesi dalla stessa.

Monitoraggio e controllo

Trattandosi di un’iniziativa a tutela della salute pubblica, l’intero processo è sotto la supervisione dell’Azienda Sanitaria di riferimento, che per il tramite del Dipartimento di Prevenzione, può effettuare controlli sullo stato dei luoghi, sui requisiti essenziali e sulla correttezza delle procedure adottate per l’effettuazione dell’attività.

Anche le aziende e le Associazioni di categoria di riferimento promuovono l’adozione di comportamenti corretti e aderenti alle modalità organizzative previste dal presente documento.

Oneri

Tutti gli oneri sono a carico del Datore di lavoro o delle Associazioni di categoria di riferimento, ad eccezione dei vaccini, dei dispositivi per la somministrazione (siringhe/ aghi), della messa a disposizione degli strumenti formativi previsti e degli strumenti per la registrazione dell’attività vaccinale.

 

Link utili:

Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti Sars-CoV-2/COVID-19 nei luoghi di lavoro

Allegato 1 - Modulo di consenso vaccinazione anti-covid-19

Allegato 2 - Elenco quesiti per modulo standard di triage prevaccinale


Share

leggi tutte le news

rss

Manovra, il rischio copertura per la flat tax  e i dubbi sul calo del debito nel 2023

Stretto di Messina: il ponte che non si è mai fatto è costato già 1,2 miliardi

Perché la prevenzione  in Italia è solo un sogno

Che cosa è la polizia morale in Iran: le pattuglie in divisa verde che vanno a caccia delle «malvelate»

Arrivabene: «Lì tutti esperti a fare i trucchetti». I pm: Elkann e Agnelli sapevano

140. Lasciare tracce

L'inquietudine ucraina per le armi italiane: «Vecchie e senza munizioni, i russi ci bombardano con tutto quello che hanno»

«Gérard Depardieu mi svelò l’amore tra la nonna materna e suo nonno paterno»

Rita Rusic: «Capii che Vittorio Cecchi Gori voleva annientarmi. Il mio fidanzato? Ha 32 anni»

Nardella per Bonaccini:   asse tra amicizia e chat  Così il sindaco ha resistito al pressing dell’altro fronte

Mbappé nasconde lo sponsor Budweiser: ecco perché (solo lui) non lo mostra mai

Ronaldo, in Portogallo i tifosi lo scaricano: meglio in panchina

Nagatomo, prima di Giappone-Croazia parla in italiano: «Coraggio»

Saldo Imu 2022, scadenza a metà dicembre: guida per pagare il giusto, senza errori

Export, turismo, credito: possiamo credere al mini boom dell’economia italiana?

Un'enorme valanga verso il villaggio: le immagini dall’India

Solenghi e Lopez imitano Mattarella e Berlusconi a «Che Tempo Che Fa»

Kate e William a Boston: lei splendida in abito verde a spalle scoperte (e con la collana di Diana)

Da Rotterdam ad Amsterdam in barca: il video in timelapse è spettacolare

Tromba d'aria a Isola Capo Rizzuto, danni e famiglie sfollate

Messi segna e il quartiere esplode di gioia, ma in strada non c’è nessuno: il rumore assordante dalle case

Perché non fare colazione  è un errore (non solo  per i ragazzi) e come farla  

La psicoterapia aiuta di più quando c’è la partecipazione attiva del paziente

Eredità, dispetti (e l’amico Clinton): scoppia la faida per  i 600 milioni dei Rothschild

La star Nba Dwyane Wade e l’ex moglie Siohvaughn Funches: scontro legale sulla figlia transgender

Maremoto a Stromboli, un’onda anomala di un metro e mezzo fa scattare l’allarme sull’isola

Morto Dominique Lapierre, l’autore de «La città della gioia»

Florida: mostra il distintivo a un agente per evitare una multa, sospesa la capa della polizia

Sda Bocconi quarta in Europa nella classifica delle business school

Jury Chechi: «L’allenamento calistenico è il mio segreto contro il decadimento, temo di invecchiare»

«Sono sola da due anni: arriverà mai la persona in grado di stravolgermi la vita?»

Perché Djokovic, lucido e freddo ha conquistato anche gli italiani

I cantanti del Festival di Sanremo 2023, dagli Articolo 31 e Paola e Chiara a Ultimo e Mengoni: chi sono

Stefano Bollani compie 50 anni: ha iniziato a suonare quando ne aveva 6, la lettera a Carosone, 8 segreti

Il migliore panettone d’Italia 2022 è di Sal De Riso

Francesca Cipriani ha sposato l’arredatore Alessandro Rossi. Ma Signorini ha dato buca come testimone

Enogastronomia tra tecnologia e tradizione: chef Berton e Cristina Nonino nel podcast «Tech.Emotion»

Santo Versace: «Ero morto insieme a Gianni. Mia moglie Francesca mi ha salvato»

Rudy Zerbi, 4 figli da 3 donne diverse e la scoperta a 30 anni del suo padre naturale (Davide Mengacci)

«Regala una speranza anche agli animali»: l’iniziativa di Leidaa per i nostri amici abbandonati

I giovani applaudono Boris Godunov«La cultura non va mai censurata»

Chilly Gonzales, il pianista-rapper che fa concerti in vestaglia e pantofole

«House of Gucci», la moda vista tra stereotipi e soap opera

Massimiliano Gallo, figlio d’arte, neo sposo e avvocato d’insuccesso in «Malinconico»

La prima della Scala. Riccardo Chailly: «Portiamo in scena la vertigine del potere ma Putin non c’entra»

Tra calcio e diritti umani. Abbiamo già perso il Mondiale a casa dello sceicco?

Parole o Frasi fastidiose: ora scegliamo le 5 peggiori da questa lista di 30 voci

La posta del cuore di Gramellini: «Mi ha fatto scoprire il mondo del trekking, poi è partito con un’altra»

Regione Sicilia, scontro in Forza Italia. Miccichè a Falcone: «Imbroglione». Schifani: «Momenti imbarazzanti»

Giorgia Meloni: «Meraki è la nostra parola d’ordine». Cosa significa

Schifani (FI): «Attenti all’autonomia. Zaia? Io sono vicino a Emiliano e De Luca»

Il sondaggio: Fratelli d’Italia sale al 31,4%, Lega al 7,3%. M5S supera il Pd, il Terzo polo raggiunge Forza Italia

Addio, Iowa: i democratici votano per cominciare le primarie dal South Carolina

Snowden giura fedeltà a Mosca e ottiene il passaporto russo

Demolita la casa di Elnaz Rekabi, l’atleta iraniana di arrampicata che aveva gareggiato senza velo a Seul

William vede Biden e lo ringrazia per esser volato a Londra per la regina

Perché Sterling non ha giocato Inghilterra-Senegal: rapina a mano armata nella sua casa nel Surrey

Adriano, divorzio dopo 24 giorni per vedere il Brasile al Mondiale (e 2 notti lontano da Micaela)

Julian Alvarez, Spiderman, il Kangoo, la fidanzata insegnante: chi è la nuova stella argentina

Franco Berrino: «Ecco i cibi vegetali che modificano in meglio il nostro DNA»

Insulti al ristorante a una coppia che chiede di cambiar tavolo per allontanarsi da un bambino che piange

«Dieta invertita»: ecco il segreto del fisico asciutto del calciatore Robert Lewandowski

Pasticcerie Gambero Rosso 2023: quali sono le migliori d’Italia

Dal recupero dell’ex manicomio al centro servizi per fragili: è tempo di rilancio del sociale

Caltagirone: omaggio a Carlo Levi e ai suoi giorni siciliani

A tavola con 3mila bambini: così il pasto sicuro dà valore alla scuola

Ma che freddo fa? Tra cibo, creme e abbigliamento: ecco come difendersi

Alle medie in Puglia si insegna la lingua dei segni. A tutti

Valditara: «Un’ora alla settimana di orientamento». A scuola un orario colabrodo

Scuola, iscrizioni 2023-24 al via il 9 gennaio. Cosa c’è da sapere

Eduscopio 2022, la classifica delle scuole superiori. Da Milano a Roma, da Torino a Napoli

Perché l’allenamento ad alta intensità fa passare la fame

Simone Moro e la vita al freddo: «Riposo, niente alcol e finestra sempre aperta di notte»

Le persone disabili che si ammalano di cancro sono ancora pazienti di «serie B»

Esiste un legame tra deficit erettile e diabete: come si può intervenire?

Morta Bianchina, il cane mascotte del centro storico a Mazara del Vallo: le verrà dedicato il rifugio sanitario

Alla scoperta dei cavalli del parco dell’Aveto, tra gli ultimi «selvaggi» d’Italia

Il commercio illegale di tigri non conosce ostacoli: oltre 150 esemplari catturati e venduti ogni anno

Più gatti, più belli: la nuova vita di Rosanna Lambertucci. «Mi sono innamorata dei felini, ora aiuto i più sfortunati»

Lancia Ypsilon diventa un crossover: elettrica e a benzina, tutto quello che sappiamo sul nuovo modello

Car of the Year 2023, ecco le sette finaliste come auto dell’anno: c’è anche la Jeep Avenger

Lamborghini Huracán Sterrato, tutte le novità della supercar per strada e fuoristrada

Toyota Coupé «travestita» da Ferrari fermata dalla Guardia di Finanza. Denunciato il proprietario. Il video

Classifica di Qualità de «la Lettura», Paolo Giordano è il re del 2022

Un secolo fa l’Istituto di cultura. Il primato italiano di Praga

Cinema, romanzi, mistero: a Milano è «Noir in Festival»

Le «regole» del pianista Campanella. Il focus nell’App de «la Lettura» (e la Classifica di Qualità)

Cementificazione, in Italia perdiamo due metri quadri di suolo al secondo

Pos, obbligo dai 60 euro: i dubbi della Corte dei conti. M5S attacca: la norma va stralciata

Investire nel 2023: torna il rendimento sui bond, azioni in rialzo solo a fine anno

newsletter
Azienda

Email

il risultato di 6 + 4 in lettere *


area riservata
Dove Siamo

Altamura (BA) 70022 Via Cufra, 45/D
tel. 080.3149359
cell. 3476284777
fax 080.2143453

Tricarico (MT) 75019 Via Aldo Moro n. 4
tel. 0835.724111
info@securproject.net
P.IVA 06823550725

privacy policy e cookies

Accreditamenti


Certificazione

Crediti

web site by 01Rabbit
design by Michele Cignarale